Vai al contenuto

La ricchezza del servire

Chi serve un pasto, è destinato a consumare per ultimo,
così anche fuori dalla sala ristorante:
il servizio richiede sacrificio.

Senza sacrificio non c’è divenire.
Alla base del divenire v’è l’istante contemplativo.
In quell’istante è conservato l’infinito,
che di velo in velo, svela l’essenza.

Dall’essenza, scaturisce la natura del servizio.
Il prossimo è lo specchio attraverso cui si giunge al divino

attraverso le proprie debolezze, nello sviluppo delle proprie qualità
come onde in un oceano

La natura serve la vita ogni giorno nella sua danza perpetua.
Con gratitudine: servire diventa ricchezza.16508828_1767301850264025_198959167927511877_n

Alexander Pincin
POESIA 08/02/2017, SERVIRE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: