Skip to content

“Frittata” proteica senza uova per una colazione funzionale e lo sport

Cominciare bene la giornata con un pasto saziante e nutriente è molto importante in tutte le stagioni, e spesso questa buona abitudine non viene adottata. C’è chi, per mancanza di tempo o perchè colmo di faccende da sbrigare fin dal primo mattino, fa colazione al bar con un caffè ed una pastina, e perchè no, ogni tanto lo strappo alla regola ci può stare, ma non deve diventare un’abitudine. C’è chi invece si fa da sè, e gli piace prepararsi una colazione a casa propria, dallo yogurt e muesli, al latte vaccino o latte di mandorla con biscotti o cereali soffiati e flakes, pane o fette biscottate e marmellata, burro, miele, frutta fresca a fette  oppure solamente un estratto di succo o una spremuta.

I più esigenti consumano un frullato oppure un paio di uova, sotto forma di frittata, strappazzate o cotte all’ “occhio di bue”, pasto prediletto degli sportivi e di chi ama il salato, ma per tutti coloro che non consumano alimenti di origine animale è possibile preparare una succulenta e valida alternativa, pronta in pochi minuti e molto salutare.

Le uova vengono scelte al mattino perchè ricchissime di ferro, calcio, amminoacidi essenziali, vitamine del gruppo B, biotina, vitamina D, zinco, grassi insaturi e saturi, e molti altri nutrienti fondamentali per mantenere in buona forma la massa muscolare, e dare energia all’organismo.

Pertanto se dobbiamo o vogliamo sostituire le uova nella preparazione di una frittata, diventa necessario mettere insieme diverse materie prime di origine vegetale e saperle unire con un pò di creatività.

Ho preparato questa frittata senza uova con:
farina di riso venere, farina di piselli, farina di lenticchie rosse, farina di grano saraceno, olio extravergine d’oliva, bicarbonato di sodio, latte di mandorla, broccoli, porro, carote, dragoncello, sale, pepe.

Preparazione:

  • Le farine non le ho acquistate, ma le ho ottenute macinando a pietra i chicchi e legumi secchi con mulino domestico a pietra di corindone per farine.
  • Una volta macinate le farine (in proporzioni equivalenti) le ho unite in una ciotola di vetro al latte di mandorla estratto con l’estrattore di succo.
  • Quindi ho aggiunto: un cucchiaino di bicarbonato di sodio, un pizzico di sale e pepe.
  • Ho preparato il porro, la carota ed i broccoli tagliati a pezzettini e li ho cotti in un padellino per 7-8 minuti, mescolando di tanto in tanto.
  • Togliere dal fuoco il padellino e versare il tutto nella ciotola di vetro con il resto, quindi aggiungere il dragoncello, e se necessario un altro pizzico di sale.
  • Riaccendere il fuoco sotto al padellino, versare un filo d’olio, inserire il composto e cucinarlo per circa 5 minuti per lato a fiamma dolce.Il vantaggio di questa ricetta è quella di apportare non solo vitamine, proteine e sali minerali, ma anche fibre per saziare adeguatamente e nutrire il corpo con energia per molte ore.
  • Considerando il freddo stagionale, ho accompagnato la frittata con un thè nero Chai Masala, la cui preparazione è spiegata nell’articolo: Té speziato “Chai Masala” con latte di mandorla .

Buon appetito!

Alexander Pincin

frittatasenzauova

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: